Disintermediare Intermediando?

You are on://Disintermediare Intermediando?

Disintermediare Intermediando?

Si può disintermediare intermediando?
Può sembrare strano, ma la risposta è sì.

Disintermediare attraverso una OTA (booking.com) significa gestire la propria presenza su di essa in modo da aumentare la visibilità e sfruttare il cosidetto effetto billboard.

Se un hotel si trova sui Portali Turistici, le sue prenotazioni dirette aumentano.

Questo è il risultato della ricerca effettuata dalla Cornell University, che ha analizzato il fenomeno del cosiddetto “billboard effect” (Effetto Manifesto) grazie allo studio del Professor Chris Anderson, in collaborazione con Expedia e JHM Hotels (che riunisce Starwood, Marriot, Hilton e Hyatt).

Le OTA garantiscono una visibilità globale alle strutture ricettive affiliate ed inoltre investono pesantemente in pubblicità on-line;

In molti casi i portali sono utilizzati come meta motori di ricerca per la ricerca della soluzione alla tariffa migliore. Tendenzialmente il processo di prenotazione avviene in 3 fasi:

  1. ricerca su booking.com della destinazione (o altro portale), selezionando tra i risultati i gli hotel appetibili.
  2. ricerca su Google dei siti proprietari degli hotel selezionati.
  3. ricerca su siti di recensioni e/o comparazione prezzi degli hotel selezionati.

 

Cosa fare quindi per disintermediare sfruttando l’intermediazione?

Le cose che consiglio di fare sono principalmente 5:

  1. Ottimizzare la presenza sui portali (canali intermediati).
  2. Ottimizzare la visibilità on-line del proprio sito internet (canale diretto).
  3. Gestire la brand reputation sui portali di recensioni.
  4. Possedere un buon booking engine in grado di gestire in modo flessibile tariffe, prodotti, policy di prenotazione e cancellazione e che abbia un channel manager integrato.
  5. Far trovare al potenziale cliente una proposta commerciale più conveniente sul proprio sito internet rispetto alle OTA (può essere un upgrade della camera o un upselling a parità di tariffa).

 

1. Ottimizzare la presenza sui portali (canali intermediati)

Anche sui portali non è facile ottenere visibilità, il ranking di una struttura è determinante per farvi essere subito visibili a potenziali clienti che in quel momento stanno utilizzando un portale per ricercare una sistemazione. E’ importante quindi ottimizzare la propria presenza sui portali, per fare ciò bisogna  mantenere la disponibilità di camere anche in periodi di alta stagione, aggiornare costantemente la tariffa magari gestendola in ottica revenue, aggiornare i contigenti anche nel lungo periodo, tenere qualche camera disponibilie  a tariffa piena (rack) anche quando non si hanno più disponibilità, ottimizzare la propria scheda (descrizione, foto, servizi).

2. Ottimizzare la visibilità on-line del proprio sito internet (canale diretto)
E’ assolutamente indispensabile comparire in prima posizione sui motori con il vostro sito proprietario, questa è la prima clausola imprescindibile per sfruttare la visibilità dei portali e incrementare le prenotazioni dirette.

3. Gestire la brand reputation sui portali di recensioni
La vostra reputazione rappresenterà anche in questo caso una chiave di successo, poichè oltre a consentirvi di aumentare il ranking all’interno dei portali potrà contribuire ad aumenterà la fiducia nei confronti del vostro brand, in questo modo gli utenti saranno più disposti ad effettuare una prenotazione diretta.

4. Possedere un buon booking engine
Il  booking engine è forse uno degli aspetti più determinanti per facilitare la prenotazione diretta.

5. Far trovare al potenziale cliente una proposta commerciale più conveniente 
Confezionare tariffe, prodotti, pacchetti, last minute etc. per rendersi più appetibili nei confronti dei competitor.

Se desiderate approfondire l’argomento potete contattarci via e-mail scrivendo a office.it@think-digital.it oppure chiamando il 347.76.40.506.

 

 

By | 2018-01-02T18:11:21+00:00 aprile 5th, 2013|Web Marketing Turistico|0 Comments